rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022

Lo sport si coalizza contro gli atti di molestie e violenze

In Giunta Coni passa norma su iniziativa della Fise

Roma, 20 dic. (askanews) - Lo sport si coalizza contro gli atti di molestie e violenze. In Giunta Coni è passata la norma su iniziativa della Federazione italiana sport equestri. Il Presidente del Coni Giovanni Malagò ha voluto dare una risposta chiara e netta da parte dello sport, senza se e senza ma. Tutti i soggetti tesserati che vengono sanzionati con sentenza passata in giudicato per violenza su persone e animali sono fuori non dalla singola federazione ma da tutto lo sport italiano.

Un importante segnale nato da una battaglia messa in campo dalla Fise e fortemente voluta dal Presidente Marco Di Paola: "La Giunta del Coni e il mondo sport hanno voluto dare un segnale importante, che riguarda un problema universale, la molestia sui giovani e sulle donne. Tutti i radiati con sentenza passata in giudicato per comportamenti che riguardano molestie o violenze su persone o animali restano fuori da tutto il mondo sportivo".

Una presa di posizione forte e definitiva che l'intero mondo dello sport assume nei confronti di quei tesserati che commettono reati così gravi.

Si parla di

Video popolari

Lo sport si coalizza contro gli atti di molestie e violenze

Today è in caricamento