rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023

Marca, consumatori più attenti a prodotti locali e di qualità

Clai presenta alla fiera nuovi prodotti e iniziative solidali

Bologna, 18 gen. (askanews) - Nel carrello della spesa degli italiani prendono sempre più quota i prodotti del territorio e di qualità, in particolare alimenti che provengono da una filiera in grado di garantire sicurezza e rispetto per i lavoratori e da imprese attente non solo al profitto ma anche al benessere della società. Sono le richieste dei consumatori su cui gravano, in questo momento, incertezza, inflazione e caro energia. E sono anche i segnali raccolti dalle imprese presenti a Marca, la manifestazione della distribuzione moderna organizzata promossa dalla fiera di Bologna.

"E' stato un anno difficile per tutti per l'aumento dei costi - ha detto il direttore generale Clai, Pietro D'Angeli -. Noi abbiamo scelto la qualità, di lavorare bene, di essere propositivi, di lavorare molto in Italia e di svilupparci all'estero. Credo che ci sia spazio per tutte le aziende. Dobbiamo portare la bella Italia sia al nostro interno sia nei mercati esteri. E questo è possibile".

Alla fiera bolognese la cooperativa di 250 soci che opera nell'agroalimentare nel settore dei salumi e delle carni fresche ha fatto un bilancio dell'anno appena concluso e ha confermato anche per il 2023 un'attenzione alle persone più in difficoltà. "Noi abbiamo un progetto importante con Sant'Egidio a Roma in occasione di Pasqua, come il salame di Pasqua Corallina - ha ricordato D'Angeli -. La nostra cooperativa è sempre stata attenta al territorio e alle attività sociali, abbiamo fatto molte collaborazioni con il Banco alimentare. Sempre di più lavoriamo verso il territorio, verso il consumatore, le famiglie e i bisogni che emergono dai territori".

A Marca Bologna Clai ha incontrato clienti, agenti e buyer. "Credo che la cosa più importante della partecipazione a questa fiera - ha spiegato il direttore marketing Clai, Gianfranco Delfini - sia cercare di far capire quali sono gli asset distributivi della nostra proposta in modo che sia capita e compresa dal mercato. Per cui stiamo parlando con gli interlocutori della nostra filiera, dei soci allevatori e lavoratori, della carne al 100% italiana, dall'expertise artigianale nel produrre. Noi siamo specializzati nella carne e nei salumi, grazie alla sessantennale capacità di produrre i salami come una volta, ma al tempo stesso restiamo al passo con i tempi e con le richieste del consumatore".

Nello stand della fiera la possibilità di assaggiare l'ampia selezione di salumi e una novità appena immessa nel mercato: il guanciale stagionato. "Una carne al 100% italiana, la nostra filiera, una stagionatura lenta e leggera e quindi molto delicata, una delle stagionature più lunghe nel mercato di questo prodotto - ha ggiunto Delfini -. Un prodotto assolutamente senza conservanti, cioè l'esaltazione della materia prima, l'esaltazione di quello che fondamentalmente è la filiera Clai. Ci teniamo a presentarlo perché rappresenta gli asset che contraddistinguono il nostro marchio".

Si parla di

Video popolari

Marca, consumatori più attenti a prodotti locali e di qualità

Today è in caricamento