Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marks e Spencer annuncia esuberi: pronti un taglio da 7.000 posti

Uscite nei prossimi 3 mesi per crollo fatturato

 

Londra, 18 ago. (askanews) - Più che grandi magazzini una icona commerciale inglese che ora perde lustro e fatturato. Marks e Spencer Group ha annunciato una serie di esuberi e si prepara a tagliare 7.000 posti di lavoro nei prossimi 3 mesi per le peggiorate condizioni economiche a causa del coronavirus.

La società inglese che, attraverso le sue filiali, fornisce abbigliamento al dettaglio, alimentari e prodotti per la casa punta a eliminare circa un decimo della catena di negozi, e della rispettiva forza lavoro. La difficile decisione è legata al crollo del 39% del fatturato nel settore dell'abbigliamento e della casa nelle ultime 13 settimane. Non è bastato l'aumento del 2,5% delle vendite di prodotti alimentari per compensare le perdite legate alla pandemia del covid e più in generale all'incertezza del periodo. Vendite on line e misure di distanziamento sociale poi rendono ancora più fosche le prospettive per il futuro. I vertici dell'azienda, che impiega più di 80.000 persone in tutto il mondo, fanno sapere che puntano a far diventare Marks e Spencer Group una realtà più snella e più veloce per soddisfare le mutevoli esigenze dei clienti. Le uscite dovrebbero comunque avvenire sul base volontaria.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento