Mercoledì, 3 Marzo 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Merkel furiosa con i Laender che aprono gli hotel a Natale

Lo Zugspitze, vetta più alta in Germania, "chiusa" fino a gennaio

Roma, 30 nov. (askanews) - Alcuni Laender, tra cui la Sassonia, hanno deciso di tenere aperti gli hotel a Natale. Molti, infatti, sono a favore delle visite alle famiglie durante le festività, cosa che ha fatto infuriare Angela Merkel. La cancelliera tedesca inoltre - tramite il suo portavoce Steffen Seibert - si è detta contraria all'apertura anticipata della stagione sciistica a causa della pandemia di coronavirus.

Merkel ha chiesto nei giorni scorsi ai Paesi alpini di tenere chiuse le stazioni sciistiche per aiutare la lotta al Covid-19, ma si è trovata di fronte al "no" della vicina Austria.

Intanto le attività sciistiche sullo Zugspitze, la cima più alta della Germania, rimarranno ferme, almeno fino a inizio gennaio, scrive France Presse. Il manto di neve è immacolato e nel comprensorio sciistico di Garmisch Partenkirchen, in Baviera, regna una quiete surreale. La portavoce della ferrovia bavarese Zugspitze, che serve la località, Verena Altenhofen:

"Dietro di me, potete vedere gli ski-lift, sono già in funzione. Gli sparaneve stanno lavorando perché la neve ha bisogno di essere curata, il tempo è bello... Ma è tutto vuoto!", ha detto in un'intervista ad Afp.

"Lo temevamo e pare che ora le restrizioni riguarderanno la stagione delle ferie ed è molto doloroso, perché un terzo dei nostri affari in inverno viene fatto con le vacanze di Natale", ha concluso.

Si parla di

Video popolari

Merkel furiosa con i Laender che aprono gli hotel a Natale

Today è in caricamento