Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Migranti, nave soccorso di Banksy chiede aiuto: un morto a bordo

L'allarme della Louise Michel: 219 da assistere, sovraccarichi

 

Roma, 29 ago. (askanews) - La Louise Michel, nave di soccorso per migranti, finanziata anche dallo street artist britannico Banksy, ha annunciato di essere bloccata e di aver bisogno di aiuto urgente dopo aver prestato assistenza a una barca nel Mediterraneo che trasporta almeno un migrante morto.

La nave, battente bandiera tedesca, e da pochi giorni in missione, ha dichiarato di essere oltre il limite della capienza con 219 da assistere e non più in grado di muoversi dopo aver incontrato un'altra imbarcazione che tentava di attraversare il tratto che divide l'Europa e l'Africa con 130 persone. "C'è già una persona deceduta sulla barca. Abbiamo bisogno di assistenza immediata", ha scritto su Twitter l'equipaggio della Louise Michel, 31 metri, spiegando che altri migranti hanno riportato ustioni di carburante e si trovano in mare da giorni.

L'equipaggio aveva salvato già altre 89 persone da un gommone in pericolo e ha denunciato che le agenzie di soccorso europee finora hanno ignorato le richieste di soccorso. La nave prende il nome dall'anarchica francese del XIX secolo Louise Michel ed è stata ridipinta dall'artista di bianco e rosa: ha la grande scritta "Rescue" che ne indica la missione e c'è il disegno di una bambina che tiene un salvagente a forma di cuore.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento