Mercoledì, 23 Giugno 2021

Mitterrand moriva 25 anni fa, Macron sulla tomba a Jarnac

Ironia del partito socialista: se strizza l'occhio a sinistra...

Roma, 8 gen. (askanews) - Venticinque anni fa si spegneva Francois Mitterrand, presidente socialista della Francia per 14 anni, uno dei protagonisti dello sviluppo dell'Unione Europea assieme al cancelliere tedesco Helmut Kohl.

Il presidente francese in carica Emmanuel Macron si è recato per celebrare la giornata sulla tomba di Mitterrand a Jarnac, tappa obbligata delle commemorazioni: prima la visita al cimitero, poi l'incontro con i residenti della cittadina dello Charante, Nuova Aquitania. Fra bagno di folla e selfie, Macron

si è guadagnato anche le critiche dei notabili del partito socialista come Ségolène Royal e Olivier Faure, anche loro a Jarnac per ricordare il primo presidente socialista del dopoguerra. Se Macron crede di strizzare l'occhio agli elettori di sinistra si sbaglia, afferma Faure: "Mitterrand ha creato il salario minimo, ha abrogato le leggi liberticide sulla sicurezza, ha ampliato le condizioni dell'accoglienza ai rifugiati, ha dato ai francesi la pensione a 60 anni2 ha ribadito Olivier Faure, elencando una serie di misure contrarie del presidente in carica. "Non vedo in cosa abbiano punti in comune".

La glorificazione di Mitterrand e della sua epoca, all'Eliseo dal 1981 al 1995, è un punto centrale dell'identità del partito socialista francese. Molte critiche sono state mosse a un personaggio anche controverso, in politica e a livello personale, dalla scoperta della figlia illegittima Mazarine, al silenzio sulle sue condizioni di salute negli ultimi anni; non c'è dubbio però che fosse uno statista, e che abbia segnato la storia: dell'Europa, del suo paese, e di Parigi dove lasciò il suo marchio urbanistico ordinando opere come la nuova Biblioteca Nazionale di Francia, il quartiere della Défense, la Piramide del Louvre.

Si parla di

Video popolari

Mitterrand moriva 25 anni fa, Macron sulla tomba a Jarnac

Today è in caricamento