Giovedì, 3 Dicembre 2020

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Muccino e il corto per Jole Santelli: era fiera e combattiva

"Calabria, Terra mia" alla Festa di Roma, lei doveva venire

Roma, 15 ott. (askanews) - "Sconvolto dalla morte della Presidente della Regione Calabria Jole Santelli" ha scritto su Twitter il regista Gabriele Muccino. "Recentemente ho realizzato una campagna promozionale per il rilancio della sua straordinaria regione. Amava moltissimo la sua terra, era fiera e combattiva".

Muccino, infatti, ha girato il cortometraggio "Calabria, Terra mia", che sarà presentato alla Festa del Cinema di Roma, che Jole Santelli, scomparsa a 51 anni, che aveva il pensiero fisso di cambiare la Regione, anche attraverso la sua immagine, in Italia e nel mondo, gli aveva affidato.

"Perché - spiegava la governatrice della Calabria - è il regista dell'amore. E se non sa far innamorare lui il mondo della Calabria, non ci riesce nessuno".

Le riprese del film erano state effettuate quest'estate. Nel cast Raoul Bova nel ruolo di un uomo che conduce per la prima volta la compagna, (Rocìo Munoz Morales, compagna di Bova anche nella vita), alla scoperta della sua terra d'origine, la Calabria, "una terra bagnata da due mari, ricca di storia, cultura e natura, con spiagge dai colori mozzafiato e coste rocciose bruciate dal sole".

Alla Festa di Roma, con Muccino e il cast doveva esserci anche Jole Santelli, ma la malattia contro cui combatteva da tempo, l'ha fermata prima.

Si parla di

Video popolari

Muccino e il corto per Jole Santelli: era fiera e combattiva

Today è in caricamento