Venerdì, 18 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Navalny nel video contro Putin nomina anche aziende italiane

Oltre a descrivere i presunti lussi, compreso un vigneto

Milano, 20 gen. (askanews) - C'è anche un intero vigneto nella magione descritta dal dissidente russo Aleksey Navalny nel video in forma di inchiesta in cui alza decisamente il tiro delle accuse al leader del Cremlino Vladimir Putin. Tra i nomi che compaiono c'è anche quello di Boris Titov, titolare di un'azienda vinicola legata secondo Navalny ai possedimenti circostanti al palazzo da zar costruito a Gelendzhik (Sochi).

Oltre a Titov e all'attuale nomenklatura russa, Navalny cita anche società italiane produttrici di mobili di lusso come ABItalia. Sul sito della società compare realmente una foto del presidente russo con Dmitri Medvedev, nonchè più volte l'aquila bicipite russa. Tra i mobilieri citati anche Pozzoli e Citterio Atena. Nonchè Lanfranco Cirillo, l'architetto trevigiano che avrebbe curato il progetto.

Intanto Navalny scrive le sue lettere dal carcere, "Matrosskaja Tishina" - Il silenzio del marinaio - su Instagram. "Ne avevo letto nei libri e ora sono qui", ha scherzato Navalny in un post. Mentre la moglie Yulia ha pubblicato una foto da casa sua, dove indica un'auto che la starebbe presidiando da giorni.

Si parla di

Video popolari

Navalny nel video contro Putin nomina anche aziende italiane

Today è in caricamento