Mercoledì, 3 Marzo 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

NSE 2020, la New Space Economy volano di sviluppo e innovazione

Online la 2a edizione della fiera dedicata all'economia spaziale

Roma, 11 dic. (askanews) - In un anno difficile come il 2020, caratterizzato dalle difficoltà per la Pandemia di Covid-19, l'Italia nello Spazio ha raggiunto brillanti risultati come il lancio del razzo Vega con il nuovo dispenser europeo SSMS (Small Spacecraft Mission Service) per portare in orbita fino a 53 minisatelliti, la firma degli Artemis Accords per le missioni sulla Luna, il Primospace Fund, fondo di venture capital per le startup innovative italiane in ambito spaziale e la partenza del programma Space Rider, il mini-shuttle dell'Esa costruito in Italia.

Per questo è stata confermata - anche se in modalità "a distanza" - la seconda edizione del New Space Economy Expoforum, la fiera dedicata all'economia spaziale organizzata da Fiera di Roma e "Fondazione Amaldi", in collaborazione con l'Agenzia spaziale italiana. Così ad askanews il presidente dell'Asi, Giorgio Saccoccia.

"Il modo migliore, forse, per chiudere quest'anno - ha detto - è organizzare il New space economy Expoforum, contenitore ideale per parlare del futuro delle attività spaziali, dei contributi più importanti che questo settore può dare all'economia globale".

Il New Space Economy Expoforum 2020 è l'occasione ideale per discutere delle potenzialità e del futuro delle attività

spaziali, facendo incontrare le piccole e medie imprese italiane con i grandi player del settore, come hanno spiegato Pietro Piccinetti, Ad di Fiera Roma e Maria Cristina Falvella, presidente della Fondazione "E. Amaldi".

"Crediamo moltissimo in questa manifestazione - ha detto Piccinetti - perché diamo modo alle piccole e medie aziende italiane di avvicinarsi a questa scommessa per il futuro e per il presente che è lo Spazio; l'economia dello Spazio".

"Fondazione 'Edoardo Amaldi' - ha aggiunto Falvella - in collaborazione con Fiera di Roma organizza quest'evento anche nell'ottica di monitorare con un osservatorio annuale, l'evoluzione del settore Spazio".

Secondo Morgan Stanley's Space Team, il fatturato di circa 350 miliardi di dollari registrato dall'industria spaziale globale potrebbe superare i mille miliardi di dollari entro il 2040. Numeri che - sottolineano gli organizzatori dell'expoforum italiano - rappresentano un'opportunità importante per un Paese come l'Italia che da sempre gioca un ruolo da leader nel settore aerospaziale e che conta circa 280 aziende nel comparto, per un fatturato totale di circa 2 miliardi di euro e 7.000 addetti.

Si parla di

Video popolari

NSE 2020, la New Space Economy volano di sviluppo e innovazione

Today è in caricamento