Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nuova Zelanda, trionfo laburisti. Jacinta Ardern: avanti insieme

Riconfermata alla guida nel Paese, male i conservatori

 

Roma, 17 ott. (askanews) - "Questa sera la Nuova Zelanda ha mostrato al partito laburista il suo più grande sostegno in 50 anni". E' emozionata Jacinda Ardern, quando davanti ai suoi sostenitori festeggia il risultato delle elezioni generali nel Paese.

Il suo partito resterà alla guida e con l'85% delle schede scrutinate, è accreditato del 49% delle preferenze, pari a 64 seggi sui 120 del Parlamento. Il Partito nazionale guidato da Judith Collins è fermo al 26,9% e 35 seggi. "Ora più che mai, è il momento di andare avanti. Per continuare a lavorare, per cogliere le opportunità che ci si presentano, quindi facciamo un passo avanti insieme... continuiamo ad andare avanti" ha detto davanti ai suoi sotenitori ad Auckland.

Nessun leader ha mai raggiunto la maggioranza assoluta da quando la Nuova Zelanda ha adottato un sistema di voto proporzionale nel 1996. La leader dell'opposizione, Judith Collins, si è arresa ancor prima della fine dello spoglio e ha telefonato alla sua sfidante per congratularsi.

Ardern ha battuto tutti i sondaggi ed è stata riconfermata con un risultato già definito "storico". La premier aveva soprannominato il voto "l'elezione Covid", puntando la campagna sul successo del suo governo nel portare il Paese a essere Covid-free. Solo 25 i morti a causa del virus su una popolazione di cinque milioni di abitanti.

Altra sua battaglia determinanate quella sul controllo delle armi dopo la strage di Christchurch in cui furono uccisi 51 fedeli musulmani.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento