Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ok dal Cdm al nuovo scostamento di bilancio da 25 miliardi

Voto in Parlamento il 29 luglio. Sarà prorogata la Cig

 

Roma, 23 lug. (askanews) - Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera nella notte al nuovo scostamento di bilancio pari a 25 miliardi. Il 29 luglio è previsto il voto in Parlamento. Nel dettaglio, l'esecutivo chiede un ulteriore ricorso all'indebitamento di 25 miliardi per il 2020, 6,1 miliardi nel 2021, 1,0 miliardi nel 2022, 6,2 miliardi di euro nel 2023, 5,0 miliardi di euro nel 2024, 3,3 miliardi nel 2025, e 1,7 miliardi a decorrere dal 2026.

In questa fase - sottolinea il governo - è fondamentale continuare ad assicurare il supporto al sistema produttivo e a sostenere il reddito dei cittadini, supportare la ripresa e intervenire dove necessario per preservare l'occupazione. Si ritiene importante, quindi, prorogare gli interventi di potenziamento degli strumenti della Cig, sostenere le imprese e i settori maggiormente colpiti dalla crisi e la liquidità, anche attraverso una riprogrammazione delle scadenze fiscali dei prossimi mesi. Inoltre, verrà garantito il necessario sostegno agli enti territoriali, le cui risorse sono state ridotte dai mancati introiti fiscali. Infine, assicura il governo, verranno assicurate le risorse necessarie per far ripartire l'insegnamento in presenza in condizioni di sicurezza.

Con la decisione di chiedere al Parlamento lo scostamento di bilancio, il nuovo livello di deficit è stato fissato all'11,9% e il debito pubblico al 157,6%.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento