Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ospedale Berlino: Alexei Navalny presenta tracce di avvelenamento

"Non si possono escludere conseguenze su sistema nervoso"

 

Berlino, 24 ago. (askanews) - Per i medici russi non c'erano tracce evidenti di veleno nell'organismo di Alexei Navalny. Le tracce invece ci sono per i medici dell'ospedale berlinese Charité dove l'oppositore russo è stato ricoverato questo fine settimana dopo il trasferimento dalla Siberia.

"L'esito della malattia resta incerto" e delle conseguenze a lungo termine, "in particolare sul sistema nervoso, non possono essere escluse in questa fase", ha aggiunto in un comunicato l'ospedale, uno dei più rinomati del mondo.

IL portavoce della cancelliera Merkel, Steffen Seibert, dichiara intanto che il mondo prende "molto sul serio" il sospetto dell'avvelenamento.

In visita in Ucraina il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas aggiunge che "molti dati mancano ancora nell'affare Navalny, dati medici, ma probabilmente anche criminologici; dobbiamo aspettare".

In Siberia i medici dopo il ricovero di Navalny, forse il più conosciuto degli oppositori di Vladimir Putin, avevano parlato di un problema di metabolismo opponendosi al trasferimento in Europa richiesto dalla moglie Yulia.

Il primario dell'ospedale di Omsk in Siberia ha ingannato tutti, scrive su Twitter la portavoce di Navalny, Kira Yarmish.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento