Venerdì, 30 Luglio 2021

Palestina, l'Anp rompe tutte le relazioni con Usa e Israele

In seguito al piano di pace di Trump

Roma, 1 feb. (askanews) - Il presidente palestinese Abu Mazen ha annunciato la rottura di "tutte le relazioni", comprese quelle di sicurezza, con Israele e Stati Uniti. L'ha detto prima di una riunione della Lega araba che discuterà il progetto di pace proposto dal presidente Usa Donald Trump, che prevede l'annessione a Israele di parti della Cisgiordania occupata.

"Semplicemente per dirvi che Gerusalemme non farà parte di Israele e non accetterò questa soluzione. Non la accetterò in ogni caso e non voglio che sia scritto nella mia storia o in quella del mio Paese, che ho 'venduto' Gerusalemme".

Il presidente dell'Anp ha detto di aver trasmesso questo messaggio al premier israeliano Benjamin Netanyahu e ha chiesto che lo Stato ebraico si "assuma le responsabilità, come potenza occupante" dei Territori palestinesi. Mentre i palestinesi "hanno il diritto di continuare la loro legittima lotta con mezzi pacifici per mettere fine all'occupazione".

Il piano americano presenta, tra le criticità, l'annessione a Israele di colonie create dopo l'occupazione nel 1967, in particolare quelle nella valle del Giordano. L'Onu e una gran parte della comunità internazionale considera illegali quelle colonie.

Si parla di

Video popolari

Palestina, l'Anp rompe tutte le relazioni con Usa e Israele

Today è in caricamento