Giovedì, 25 Febbraio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pennsylvania: si contano ancora i voti, cruciale quello per posta

Trump proclama di aver già vinto lo Stato ma lo spoglio è lungo

Roma, 4 nov. (askanews) - E' il voto postale a complicare le operazioni di scrutinio negli Stati Uniti, come previsto. Anche qui in Pennsylvania, Stato cruciale che il presidente in carica Donald Trump proclama di aver già vinto. Infatti per ora ha oltre il 55% delle preferenze con il 74% dello scrutinio effettuato.

Ma nella capitale Philadelphia, città a maggioranza afroamericana, la Commissaria elettorale Lisa Deelay annuncia che le operazioni sono ancora in corso.

"Prima bisogna finire i voti in presenza, così funziona il nostro sistema, poi si attaccheranno le schede del voto postale. Torneremo domani mattina e potremo darvi informazioni più precise".

E quasi a rispondere a Donald Trump, afferma, "lo scrutinio sta continuando, non si è mai interrotto. Non abbiamo mai avuto così tante schede per voto postale. Pensavamo di aver fatto bene i conti del tempo ma non ci era mai successo prima".

Si parla di

Video popolari

Pennsylvania: si contano ancora i voti, cruciale quello per posta

Today è in caricamento