Mercoledì, 14 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per George Floyd a Minneapolis 8 minuti e 46 secondi silenzio

Il legale: "Ucciso da pandemia razzismo e discriminazione"

Minneapolis, 5 giu. (askanews) - Un silenzio di 8 minuti e 46 secondi, per ricordare George Floyd, il 46enne afroamericano ucciso da un poliziotto durante il fermo. Parenti, amici e cittadini si sono radunati a Minneapolis per dare l'ultimo saluto alla salma rimanendo in silenzio per quel lasso di tempo in cui l'uomo è stato tenuto bloccato al suolo dal ginocchio dell'agente di polizia. Durante la cerimonia funebre nel santuario della North Central University il legale della famiglia Floyd, Benjamin Crump ha dichiarato: "Non è stata la pandemia di coronavirus ad uccidere George Floyd: voglio che sia chiaro. È stata l'altra pandemia, che in America è fin troppo familiare, la pandemia di razzismo e discriminazione che ha ucciso George Floyd".

Durissime anche le parole del reverendo Al Sharpton, religioso e

attivista afroamericano: "Per più di 400 anni i neri sono stati

emarginati perché l'America "ha tenuto il ginocchio sul nostro

collo. Quello che è successo a Floyd accade ogni giorno in questo Paese, nell'istruzione, nei servizi sanitari e in ogni area della vita americana. È tempo per noi di alzarci in piedi nel nome di George e dire di toglierci il ginocchio dal collo" ha proseguito Sharpton.

Dopo la commemorazione, il corpo di Floyd è stato portato a Raeford, nella Carolina del Nord, dove è nato, e successivamente a Houston in Texas, dove ha trascorso gran parte della sua vita.

Si parla di

Video popolari

Per George Floyd a Minneapolis 8 minuti e 46 secondi silenzio

Today è in caricamento