rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022

Per il 25 aprile il jazz italiano canta "Bella ciao" (a distanza)

Versione inedita con Bosso, Guidi, Ottolini, Magoni e tanti altri

Roma, 24 apr. (askanews) - In occasione del 25 aprile, festa della liberazione, il jazz italiano canta "Bella ciao", tutti insieme, ma a distanza, visto l'isolamento forzato per il coronavirus. Una canzone che è ormai un inno internazionale alla libertà.

Ciascuno degli artisti, da casa propria, ha registrato una versione inedita particolarmente toccante e coinvolgente del brano. Al progetto, ideato e promosso da Francesco Bearzatti (sassofono tenore), Roberto Cecchetto (chitarra) e Giovanni Guidi (pianoforte) hanno partecipato anche Petra Magoni (voce), Fabrizio Bosso (tromba), Giovanni Falzone (tromba), Mirko Cisilino (tromba), Mauro Ottolini (trombone), Pasquale Mirra (vibrafono), Danilo Gallo (basso elettrico), Joe Rehmer (contrabbasso) e Zeno De Rossi (batteria).

Si parla di

Video popolari

Per il 25 aprile il jazz italiano canta "Bella ciao" (a distanza)

Today è in caricamento