Giovedì, 25 Febbraio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Piemonte e Liguria devastate dal maltempo: non abbiamo più nulla

La disperazione dei commervcianti: mai vista una cosa così

Roma, 5 ott. (askanews) - Acqua, fango, si spala per ripulire strade e abitazioni invase dai detriti dopo la devastante alluvione che ha colpito il Nord-Ovest dell'Italia. Qui siamo a Garessio, nel cuneese, in Piemonte, quasi irriconoscibile dopo la furia del Tanaro che ha allagato tutto.

Già quattro anni fa qui si era verificato un evento simile, ma i danni stavolta sono maggiori. C'è disperazione tra gli abitanti e i commercianti.

Elisa Naso, parrucchiera: "Io ho già rifatto il negozio quattro volte, ecco cosa resta dell'ultima, non ho più niente, è tutto da buttare, tutto quello che c'era dentro".

Molte le attività che non riapriranno dice Elisabetta Bosco, titolare di una merceria: "I cassetti erano piani di acqua e articoli da vendere, altri negozi, tantissimi, non riapriranno più, hanno perso tutto e hanno buttato tutto quello che avevano dentro". "L'acqua è arrivata fino a qui, vedete i frigoriferi e i freezer sono stati capovolti e abbiamo buttato via tantissima roba".

Non va meglio a Ventimiglia, in Liguria, che insieme al Piemonte ha chiesto lo stato d'emergenza: "Praticamente un disastro, il centro città è devastato dall'acqua. Abbiamo avuto il fiume in piena tante volte ma una cosa così non l'ho mai vista; era successo 60 anni fa, se lo poassono ricordare gli anziani, ma mai una cosa così, mai".

Si parla di

Video popolari

Piemonte e Liguria devastate dal maltempo: non abbiamo più nulla

Today è in caricamento