Lunedì, 10 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pnrr, Draghi: scommessa dell'Europa che l'Italia non può perdere

Replica al Senato dove piano passa con 224 sì, 16 no, 22 astenuti

Roma, 28 apr. (askanews) - Via libera in Parlamento al Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza dell'Italia, varato venerdì 23 aprile in consiglio dei ministri e che dovrà essere presentato alla Commissione europea entro la "data mediatica" del 30 aprile per poter avere accesso ai fondi del Next Generation Eu. Giornata intensa tra Camera e Senato per il presidente del Consiglio Mario Draghi, che in serata a Palazzo Madama - dove il piano è passato con 224 sì, 16 contrari e 21 astenuti - durante la replica ha ricordato:

"Pensate che l'Italia resti la stessa dopo? No. Questi cambiamenti, che avranno effetti sia economici che sociali importanti, si possono attuare soltanto se c'è accordo, se c'è volontà di successo, non di sconfitta".

"Al centro del piano c'è l'Italia, con le sue straordinarie qualità che ci rendono orgogliosi e le sue ormai storiche fragilità, su cui credo che tutti siamo d'accordo. Occorre trovare ora il consenso per affrontarle e risolverle", ha aggiunto.

"Questa è una scommessa che facciamo collettivamente in tutta Europa e la scommessa è sulla capacità di spendere, ma soprattutto di spendere bene questo denaro. Questa scommessa vede l'Italia in prima fila, come il Paese che ha tirato di più su questo fondo, forse la Spagna qualcosa di più, quindi noi saremo in un certo senso responsabili del successo o della perdita di questa scommessa", ha concluso.

Si parla di

Video popolari

Pnrr, Draghi: scommessa dell'Europa che l'Italia non può perdere

Today è in caricamento