Giovedì, 22 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poche mascherine e distanze ridotte: dolce vita in Costa azzurra

Il 40% della sua ricchezza dipende dal turismo

Nizza, 13 lug. (askanews) - Poche mascherine, tavoli affollati e persino balli di linea all'americana. Sembra passato un secolo da quando la polizia e i militari francesi pattugliavano le strade ad aprile, tra hotel chiusi, ristoranti chiusi e abitanti confinati nelle loro case 23 ore al giorno. La dolce vita è tornata sulla Costa Azzurra: in queste immagini movida notturna, con la gente seduta al più famoso ristorante di pesce nel Sud della Francia.

Ma è possibile rilassarsi tanto con la minaccia Covid ancora così alta? I numeri spiegano perchè. Il turismo sulla Costa Azzurra rappresenta il 15% del Pil della regione, rispetto al 7,2% per la Francia nel suo complesso, e da esso dipendono 150.000 posti di lavoro. Circa 11 milioni di turisti visitano la Costa Azzurra ogni anno, il 40% della sua ricchezza dipende dal turismo. In breve, la posta in gioco è molto alta.

Si parla di

Video popolari

Poche mascherine e distanze ridotte: dolce vita in Costa azzurra

Today è in caricamento