rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022

Ponte Genova, legali Castellucci: "L'accusa? La foglia cadrà"

Le vittime vanno tutelate, gli innocenti vanno protetti

Roma, 7 apr. (askanews) - "Le vittime vanno tutelate, gli innocenti vanno protetti. Finora questo processo si è rifiutato di proteggere gli innocenti. Se il dibattimento sarà, come noi confidiamo, l'inizio di un processo giusto, il teorema accusatorio del pm nei confronti dell'ingegner Castellucci si confermerà essere una foglia d'autunno: gialla, tremula, che sta per cadere e cadrà". E' quanto dichiarano gli avvocati Guido Carlo Alleva e Giovanni Paolo Accinni, legali dell'ex ad di Atlantia Giovanni Castellucci, commentando il rinvio a giudizio per il crollo del Ponte Morandi.

"Non avevamo dubbi su questo esito, purtroppo scontato. Il giudice - proseguono Accinni e Alleva - ha lungamente letto le ordinanze con le quali ha ritenuto di respingere le eccezioni processuali che sono state sollevate dalle difese. Riteniamo che le ragioni alla base delle eccezioni sollevate siano rimaste inalterate e che i problemi processuali che si sono manifestati restino e saranno sicuramente oggetto di altre discussioni".

Per i legali: "Ora ci sarà il dibattimento e auspichiamo che tutto si possa svolgere secondo il principio del giusto processo, in pieno contraddittorio tra accusa e difesa. Se sarà cosi molte cose emergeranno e riequilibreranno, finalmente, la visione dei fatti che pare oggettivamente oggi a senso unico".

Si parla di

Video popolari

Ponte Genova, legali Castellucci: "L'accusa? La foglia cadrà"

Today è in caricamento