Mercoledì, 14 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Premio Oscar Mikhalkov accusa Gates, poi grida alla censura russa

Sospeso programma tv dove punta il dito contro miliardario Usa

Milano, 2 mag. (askanews) - Nikita Mikhalkov prima punta il dito contro il miliardario Bill Gates istillando il virus del complottismo che vorrebbe il miliardario americano impegnato a usare la pandemia di coronavirus a suo vantaggio. Poi accusa addirittura la tv russa di censure perchè ha deciso di sospendere le repliche della puntata del suo programma di commento "BesogonTV", dove appunto accusa Gates. In realtà la puntata intitolata "Chi ha lo stato in tasca?", presentata in anteprima il 1 maggio 2020, ma poi rimossa da Rossiya24, si trova ancora in rete. Eppure il cineasta nonchè premio Oscar dice di essere stato censurato. E sui social russi è un fioccare di commenti talora semiseri su Mikhalkov - considerato comunque parte della nomenklatura sin dai tempi sovietici - e sull'ennesima teoria del complotto.

Si parla di

Video popolari

Premio Oscar Mikhalkov accusa Gates, poi grida alla censura russa

Today è in caricamento