Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prete ucciso a Como, vescovo: come don Puglisi, martire di strada

Si tratta di don Roberto Malgesini, era prete degli ultimi

 

Roma, 15 set. (askanews) - Un sacerdote di 51 anni, don Roberto Malgesini, è stato ucciso a Como, dove da anni si occupava di situazioni di povertà e disagio. Il prete è stato accoltellato in strada. Poco dopo un senzatetto straniero con problemi psichici si è costituito.

Sul luogo della tragedia è arrivato il vescovo di Como, monsignor Oscar Cantoni.

"Siamo umanamente colpiti dalla morte per assassinio di Don Roberto, ma viviamo intensamente nella fede. Questo drammatico lutto nel giorno in cui celebriamo la memoria di Maria Addolorata. Un giorno importante anche perché ricorre l'anniversario della morte di padre puglisi. I santi si rincorrono.

"Sono convinto che don Roberto sia stato un santo della porta accanto, per la sua semplicità, per l'amorevolezza con cui è andato incontro a tutti, per la stima che ha ricevuto da tanta gente anche non credente, per l'aiuto fraterno e solidale che ha voluto dare a tutti in questa città che ha tanto bisogno di imparare la solidarietà. Don Roberto ha svolto il suo ministero in una dimensione veramente pastorale, si è donato a tutti, mi diceva spesso 'I poveri sono la vera carne di Cristo'.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento