Martedì, 18 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Raid aereo Usa in Siria, uccisi 22 miliziani hezbollah

Prima azione militare di Biden in rappresaglia a attacco in Iraq

Milano, 26 feb. (askanews) - Sono 22 i miliziani rimasti uccisi nell'attacco messo a segno dagli Stati Uniti al confine tra Siria e Iraq. E' quanto riporta l'Osservatorio siriano per i diritti umani, precisando che l'attacco è avvenuto nei pressi del valico di frontiera Al Qaem e che le vittime sono membri del gruppo Hezbollah iracheno e delle Forze di mobilitazione popolare.

Si tratta della prima azione militare approvata dal nuovo presidente americano Joe Biden. Gli attacchi aerei hanno preso di mira "postazioni e convogli di armi" diretti in Iraq, ha aggiunto l'ong, precisando che sono stati "distrutti tre camion carichi di munizioni".

Il Pentagono ha fatto sapere che gli attacchi sono stati compiuti in rappresaglia a un recente raid missilistico in Iraq dove è rimasto ucciso un contractor civile, mentre un membro dei servizi statunitensi e altri militari della coalizione sono rimasti feriti.

"Siamo sicuri di aver condotto l'attacco contro la stessa milizia che ci ha attaccati in Iraq", ha affermato il segretario della Difesa americano Lloyd Austin.

Si parla di

Video popolari

Raid aereo Usa in Siria, uccisi 22 miliziani hezbollah

Today è in caricamento