Martedì, 2 Marzo 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Regeni ucciso 5 anni fa, Mattarella: autorità egiziane rispondano

"Impegno comune e convergente per giungere alla verità"

Roma, 25 gen. (askanews) - Cinque anni fa, il 25 gennaio 2016, Giulio Regeni veniva rapito al Cairo, poi torturato e barbaramente ucciso. Tra depistaggi e mancate risposte da parte dell'Egitto, la verità non è ancora emersa.

Il presidente della repubblica Sergio Mattarella ha ricordato il ricercatore italiano tornando a chiedere giustizia: "L'azione della Procura della Repubblica di Roma, tra molte difficoltà, ha portato a conclusione le indagini che hanno individuato un quadro di gravi responsabilità, che, presto, saranno sottoposte al vaglio di un processo, per le conseguenti sanzioni ai colpevoli. Ci attendiamo piena e adeguata risposta da parte delle autorità egiziane, sollecitate a questo fine, senza sosta, dalla nostra diplomazia" ha detto nel suo messaggio il capo dello Stato.

La Procura di Roma a dicembre ha chiesto il rinvio a giudizio per i quattro appartenenti ai servizi egiziani. Ma la procura egiziana ha annunciato che non ci sono ragioni per avviare un procedimento penale per il sequestro, la tortura e l'omicidio di Regeni, perché "il responsabile è sconosciuto".

Si parla di

Video popolari

Regeni ucciso 5 anni fa, Mattarella: autorità egiziane rispondano

Today è in caricamento