Martedì, 22 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Riaperture, Parchi a tema: "15 giugno? Non del tutto soddisfatti"

"Avevamo chiesto il primo giugno. Ora dateci i ristori"

Roma, 18 mag. (askanews) - L'Associazione Parchi Permanenti Italiani aderente a Confindustria esprime moderata soddisfazione per l'anticipo della riapertura dei parchi tematici al 15 giugno. Il provvedimento arriva a una settimana dal flash-mob organizzato dall'Associazione in Piazza del Popolo a Roma, con mascotte e personaggi dei cartoni animati.

Giuseppe Ira, Presidente Associazione Parchi Permanenti Italiani e Leolandia (BG) dichiara: "Abbiamo appreso dagli organi di stampa che la cabina di regia ha previsto la riapertura dei parchi permanenti il 15/6, anticipandola di 15 giorni rispetto alla data originaria. Questo provvedimento lenisce in parte le nostre sofferenze. Ci auguriamo che il Governo confermi anche i ristori e le agevolazioni fiscali che non sono mai arrivati ad un settore chiuso da ottobre 2020".

Il comparto, che conta circa 230 aziende, è stato fino ad oggi tra i più colpiti dalla crisi, con perdite tra il 70 e l'80%, non solo a causa della perdurante chiusura, ma anche a causa degli ingenti costi fissi legati alla manutenzione delle strutture (attrazioni, spazi verdi, scenografie, ecc ) e al mantenimento degli animali. A ciò va aggiunta la sistematica assenza di ristori e di agevolazioni fiscali, a differenza di quanto avvenuto per altri settori altrettanto colpiti dalla crisi.

Si parla di

Video popolari

Riaperture, Parchi a tema: "15 giugno? Non del tutto soddisfatti"

Today è in caricamento