rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021

Riccardo Muti porta la sua Opera Academy in Fondazione Prada

Prove e due concerti, dal 4 al 15 dicembre a Milano

Milano 21 ott. (askanews) - Fondazione Prada accoglie per la prima volta la "Riccardo Muti Italian Opera Academy": negli spazi di Largo Isarco a Milano il direttore d'orchestra porterà dal 4 al 15 dicembre la settima edizione del progetto rivolto ai giovani, che prevede un percorso di prove e concerti, focalizzati intorno al Nabucco.

"A un certo punto - ha detto Muti durante la presentazione dell'Academy - mi sono detto che una goccia nel mare non può cambiare il mondo, però una voce è sempre una voce e quindi ho deciso di mettere a disposizione dei giovani tutto quello che ho imparato, dai miei insegnanti e dall'incontro con i grandi cantanti, i grandi pianisti, i grandi violinisti, i grandi compositori".

Per Fondazione Prada la collaborazione rappresenta, come ci ha confermato Chiara Costa, Head of programs dell'istituzione milanese, un ulteriore passo sulla via dell'ampliamento del proprio sguardo sulla creatività contemporanea. "Lavorare con la Riccardo Muti Italian Opera Academy - ha detto Costa ad askanews - è un ulteriore modo per Fondazione Prada di espandere un campo d'azione che si sta sempre più allargando. Inoltre non si tratta solo di lavorare nel campo della musica classica, ma di lavorare su un'iniziativa basata sulla formazione".

A ospitare l'Academy sarà il Deposito della Fondazione, che rappresenta il luogo di dialogo con la città di Milano. Il pubblico potrà assistere alla presentazione dell'opera e alle prove, prima dei due concerti finali del 14 e 15 dicembre, il primo diretto da Muti stesso e il secondo diretto dai giovani direttori d'orchestra. "Con questa iniziativa - ha aggiunto Chiara Costa - Fondazione Prada vuole sviluppare un ruolo ancora più incisivo nei confronti dei giovani, per ribadire ancora che lo studio è uno degli strumenti più efficaci di crescita, artistica e personale".

E la crescita passa anche da nuove forme di consapevolezza del valore della cultura, che diventa poi etica. "Che cos'è la cultura? E' - ha concluso Riccardo Muti - praticamente il senso della bellezza, il senso dell'armonia, il senso della polis, della città, della società, della sinfonia, come ho detto mille volte. Sinfonia significa suonare insieme".

Come si vede, alla fine, si parla di arte, ma anche di molto altro.

Si parla di

Video popolari

Riccardo Muti porta la sua Opera Academy in Fondazione Prada

Today è in caricamento