Domenica, 11 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

S'incatena per diritti "invisibili", Soumahoro ricevuto da Conte

Il sindacalista chiede una filiera del cibo etica

Roma, 17 giu. (askanews) - Dopo essersi incatenato a Villa Pamphili durante gli Stati generali dell'economia e aver cominciato uno sciopero della fame, il sindacalista Aboubakar Soumahoro è stato ricevuto dal presidente del consiglio, Giuseppe Conte, insieme con il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri e la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo. L'attivista che combatte per i diritti degli invisibili, a partire da braccianti e migranti, ha spiegato come sono state accolte le sue proposte fra cui una patente del cibo per una filiera etica.

"Sul tema della riforma della filiera agricola, con l'adozione di una patente del cibo, il presidente l'ha trovata una idea bellissima; la seconda richiesta sul piano emergenza lavoro, ci è stato chiesto di mandare delle proposte, cosa che faremo; sul tema dell'immigrazione ha detto che la modifica dei decreti sicurezza è nell'accordo di governo, è all'ordine del giorno e interesserà il governo sulla nostra proposta della regolarizzazione di tutti gli invisibili con un permesso legato all'emergenza sanitaria, convertibile per attività lavorativa", ha spiegato.

"Questo risultato - ha concluso - è merito della lotta, del contributo e della solidarietà e della simpatia umana di ognuno di voi. Non è questione di braccianti, ma di tutti gli invisbili e di tutti gli esclusi".

Si parla di

Video popolari

S'incatena per diritti "invisibili", Soumahoro ricevuto da Conte

Today è in caricamento