Sabato, 12 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sala: "Non guido alcuna rivolta sindaci, milanesi stiano a casa"

Sistema zone rischioso, ma le decisioni del Governo si rispettano

Milano, 6 nov. (askanews) - "Io non guido nessuna rivolta, è successo che dei miei colleghi sindaci di città capoluogo di provincia lombarde hanno scritto legittimamente al ministro Speranza e al presidente Fontana chiedendo di avere visibilità sui dati riguardanti la loro provincia e ipotizzando che non siano da considerarsi rosse, ma arancioni. Questo, sia chiaro, non riguarda Milano". Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a proposito delle sue critiche al sistema di divisione del Paese in zone gialle, arancioni e rosse in base alla diffusione del Coronavirus.

"Penso che sia troppo rischioso frazionare l'Italia fino alla singole province in zone gialle, arancioni e rosse, tra l'altro sulla base di un algoritmo molto complesso. Però dico anche che le decisioni del Governo vanno rispettate. Dirò di più e ci metto del mio: invito i milanesi a stare in casa il più possibile in queste giornate difficili perché il contributo che la nostra comunità può dare in questi momenti è cercare di stare unita e fare la sua parte finché questa crisi pandemica, che si sta trasformando in una crisi economica e sociale molto profonda, sia il più possibile abbreviata. Questo è il lavoro che dobbiamo fare" ha aggiunto il primo cittadino in un video pubblicato sul proprio profilo Facebook.

Si parla di

Video popolari

Sala: "Non guido alcuna rivolta sindaci, milanesi stiano a casa"

Today è in caricamento