Mercoledì, 12 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Salta il vertice Merkel-Laender, ora legge nazionale sul lockdown

Ministro Salute ed esperti mettono in guardia e chiedono chiusure

Roma, 9 apr. (askanews) - È saltato il vertice sull'emergenza sanitaria tra la cancelliera tedesca Angela Merkel e i governatori dei Laender in programma questo lunedì 12 aprile a Berlino. Il governo tedesco punta ora a inasprire la legge sull'incidenza delle infezioni e a imporre un lockdown vincolante laddove si superino i 100 casi ogni 100.000 abitanti. Una mossa per sbloccare la situazione di stallo sulle misure restrittive anti-Covid, con alcuni Laender che spingono per le riaperture e il governo centrale che chiede cautela.

"La Germania è nel mezzo della terza ondata, il governo federale e i Laender si sono accordati per integrare la legislazione nazionale", ha spiegato la portavoce di Merkel, Ulrike Demmer, in conferenza stampa. "L'obiettivo è di uniformare le regole nazionali", ha aggiunto, sottolineando che la legge arriverà in consiglio dei ministri già martedì 13 aprile.

A loro volta il ministro della Salute tedesco Jens Spahn e il presidente del Robert Koch Institut Lothar Wieler hanno auspicato un lockdown nazionale per ridurre la curva dei contagi di Covid-19.

"Abbiamo bisogno di un lockdown per fermare l'attuale ondata e far calare l'indice Rt sotto 100 in un modo stabile e sostenibile. Questo può essere un ponte per una fase più aperta, sia per i negozi, i pranzi all'aperto o il gioco del calcio", ha affermato Spahn.

"Consiglio a tutti di mettere fine ai battibecchi dei partiti - anno elettorale o meno - e di concentrarci su quello che è importante, e cioé la lotta alla pandemia. Dobbiamo rimanere uniti, a livello federale o alla conferenza con i leader regionali. Questo è quanto si aspetta la stragrande maggioranza dei cittadini da noi", ha aggiunto.

"Se non si fa un lockdown, se non riduciamo ulteriormente la mobilità, i numeri continueranno a crescere e molta gente perderà la vita nel nostro Paese", ha avvertito il presidente del Robert Koch Institut Lothar Wieler.

Si parla di

Video popolari

Salta il vertice Merkel-Laender, ora legge nazionale sul lockdown

Today è in caricamento