Lunedì, 1 Marzo 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

San Valentino con il Covid, tra cene online e hotel trasformati

Coppie separate da chilometri a causa delle restrizioni ai viaggi

Roma, 12 feb. (askanews) - San Valentino in tempi di pandemia si festeggia anche online se le coppie di innamorati sono separate a causa delle restrizioni agli spostamenti imposti da diversi paesi per arginare la diffusione del Covid-19.

Brandon e Mari preparano la cena da condividere davanti allo schermo con un cocktail in mano e lo faranno, in modo speciale, anche il 14 febbraio. Sono uno a New York, l'altra ad Oslo, separati da migliaia di chilometri. Avevano sperato di incontrarsi per definire i dettagli del loro matrimonio in Norvegia ad aprile, ma l'arrivo delle nuove varianti del virus ha spinto molti paesi a chiudere nuovamente le frontiere e a inasprire le restrizioni, rovinandogli i piani.

"Mari doveva essere qui nel 2020, il 21 marzo - racconta Brandon - ma il volo è stato cancellato a causa della pandemia. Così mi ha detto: perché invece non cuciniamo insieme? Avremo comunque un appuntamento, anche se non possiamo stare insieme. Ed è così che abbiamo iniziato".

"Amo fare piani. Mi metto con il mio calendario e mi piace molto pianificare le mie giornate. Brandon è uguale - racconta Mari -. Fare piani ora è impossibile. Non sappiamo quando i confini apriranno, non sappiamo cosa sarà permesso fare e non sappiamo quanto durerà e tutto questo può essere molto impegnativo da affrontare".

Si riabbracciano invece, dopo un anno, Philippe e Lorena; il loro amore ha vinto la pandemia e la distanza forzata. Lui francese, lei cilena, finalmente è riuscita a ottenere una deroga speciale per raggiungere il fidanzato in Francia. Passeranno insieme San Valentino.

Il Covid ha cambiato il lavoro della fotografa americana Rachel che ogni anno per il 14 aveva un'agenda piena di innamorati da immortalare nei luoghi più romantici di Parigi. I turisti non ci sono, e le foto con la mascherina non sono la stessa cosa, dice, ma è ottimista che le cose cambino presto e torni a lavorare come una volta.

In tanti si sono reinventati. A Bruxelles con bar e ristoranti chiusi molti albergatori propongono stanze trasformate in salette-privé per le coppie. Un'idea romantica per sentirsi come a cena fuori ma nel pieno rispetto della legge.

Si parla di

Video popolari

San Valentino con il Covid, tra cene online e hotel trasformati

Today è in caricamento