Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sbarchi senza sosta a Lampedusa, l'isola è al collasso

Il sindaco preoccupato: un flusso di arrivi costante da 10 giorni

 

Roma, 30 lug. (askanews) - Continuano senza sosta gli arrivi di migranti a Lampedusa. Scendono ordinatamente dalle imbarcazioni della Guardia Costiera, tutti con mascherina, vengono sottoposti ai primi controlli come la misurazione della temperatura, ma la situazione nell'isola è ormai ingestibile.

L'hotspot ospita già un numero molto superiore di migranti della sua capienza massima. Solo ieri nell'isola sono sbarcate 410 persone, circa 600 i tamponi eseguiti sugli arrivati negli ultimi giorni. Il problema però è la mancanza di strutture dove fargli fare i 14 giorni di quarantena.

Il sindaco Totò Martello si è detto preoccupato: gli arrivi sono più delle persone che riusciamo a trasferire - ha dichiarato - è un flusso costante ormai da 10 giorni. Già ieri nell'hotspot c'erano oltre 800 persone.

Anche la ministra dell'Interno Luciana Lamorgese ha parlato di situazione difficile e inaccettabile con i continui arrivi, auspicando soluzioni condivise a livello europeo con corridoi umanitari europei per la gestione dei flussi dalla Libia e dalla Tunisia.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento