Giovedì, 28 Ottobre 2021

Sgarbi porta Raffaello al Teatro Olimpico: "E' un mondo perfetto"

Il critico: "Il prossimo sarà Dante, per far dimenticare Benigni"

Roma, 1 ott. (askanews) - Torna per il terzo anno consecutivo, dopo Michelangelo e Leonardo, al Teatro Olimpico di Roma, Vittorio Sgarbi, con lo spettacolo "Raffaello", in scena dal 9 al 13 ottobre (Corvino produzioni. Musiche di Valentino Corvino).

"Raffaello è un mondo perfetto e sarebbe come cercare di perfezionare Dio. Io mi limito a far osservare la bellezza di Dio in un percorso che dura circa 20 anni di attività, in una attenzione continua dove non ci sono momenti di crisi o difficoltà. C'è una ascesa continua verso la coincidenza verso la terra e il cielo".

Raffaello Sanzio (1483-1520) è il genio di cui nel 2020 ricorrono le celebrazioni dal cinquecentenario della scomparsa.

"Raffaello è un costruttore, racconti ciò che ha costruito, non è che cerchi di penetrare dentro la sua psicologia. È un pittore senza psicologia. Tra l'altro Raffaello non era manco omosessuale".

Dopo Raffaello, Vittorio Sgarbi pensa già al prossimo progetto: "Il prossimo dovrebbe essere Dante, perché cadiamo nell'anniversario dantesco nel 2021, ma l'ideale di fare un Dante che faccia dimenticare Benigni mi sembra una suggestione".

Si parla di

Video popolari

Sgarbi porta Raffaello al Teatro Olimpico: "E' un mondo perfetto"

Today è in caricamento