rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024

Shoah, Mattarella: preoccupa ritorno razzismo e negazionismo

Diritti minacciati nel mondo da guerre ed esecuzioni sommarie

Roma, 27 gen. (askanews) - "Riemerge oggi in modo preoccupante -alimentato dall'uso distorto dei social - antisemitismo, intolleranza, razzismo e negazionismo, che del razzismo è la forma più subdola e insidiosa". E' l'allarme che il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, lancia nel Giorno della memoria chiudendo con il suo intervento la cerimonia al Quirinale durante la quale testimonianze dirette e indirette hanno ricordato le atrocità della Shoah e le conseguenze delle leggi razziali in Italia.

"I principi che informano la nostra Costituzione repubblicana e la Carta dei Diritti Universali dell'Uomo sono la radicale negazione dell'universo che ha portato ad Auschwitz" ha scandito il capo dello Stato avvertendo però che quei "principi oggi, purtroppo, vengono minacciati nel mondo da sanguinose guerre di aggressione, da repressioni ottuse ed esecuzioni sommarie" e anche dal riemergere di inolleranza e razzismo sui social.

Si parla di

Video popolari

Today è in caricamento