rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024

Soderbergh torna con Magic Mike. Film sui telefonini? un disastro

Dal 9 febbraio terzo film con lo spogliarellista Channing Tatum

Roma, 6 feb. (askanews) - A dieci anni di distanza dal primo film sul mondo dello spogliarello maschile Steven Soderbergh porta al cinema, dal 9 febbraio, "Magic Mike - The Last dance". Il film che incassò più di 150 milioni di dollari in tutto il mondo era ispirato alla vera storia di Channing Tatum, che tornò interpretare Mike Lane anche nel 2015. Oggi siamo nel post-pandemia, e anche lui deve reinventarsi un lavoro. Per fortuna riaprono i teatri e lui incontra Salma Hayek, che ne rinnova uno e gli ridà l'opportunità di rimettere in piedi il suo gruppo di ballerini. La voce fuori campo di una ragazzina spiega cosa abbia comportato per gli artisti la crisi pandemica.

"Attraverso di lei si espande il mondo del film, per quello di cui parla, per lo sguardo sui due protagonisti, esprime alcune cose su cui volevo che il pubblico riflettesse mentre vedeva il film", ha spiegato il regista.

Anche il cinema è cambiato a causa della pandemia, e il resto lo sta facendo la tecnologia. Soderbergh, che della spettacolarità ha fatto uno dei capisaldi dei suoi film, oggi ha un grande timore.

"Quello che è più frustrante secondo me sono i telefoni! Per ogni filmaker che pensa alle sue opere per il grande schermo l'idea di essere ridotti a uno schermo di un telefonino, con un testo che si sovrappone, è un disastro. Questa è la peggiore cosa che sia mai successo ad un autore di cinema".

Si parla di

Video popolari

Today è in caricamento