Martedì, 2 Marzo 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spazio, dal Vega-C al nuovo Direttore generale: il 2021 dell'Esa

Nel corso dell'anno anche 2 astronauti ESA sull'ISS

Milano, 5 gen. (askanews) - Mentre il mondo si lascia alle spalle un anno difficile e impegnativo come il 2020, caratterizzato dalla pandemia di Covid-19 che ha avuto un inevitabile impatto anche sulle attività spaziali, l'Esa (Agenzia spaziale europea) guarda al 2021 con speranza e aspettative.

Sarà innanzitutto l'anno del Vega-C, la nuova versione del razzo a cui è affidata la riscossa del lanciatore italiano della Avio dopo i due fallimenti delle missioni VV-15 il 11 luglio 2019 e VV-17 il 17 novembre 2020.

Nel corso del 2021, inoltre, due astronauti dell'ESA, il francese Tomas Pesquet in primavera e il tedesco Matthias Maurer in autunno, inizieranno le loro missioni di lunga durata a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, volando entrambi nello Spazio con la nuova navetta spaziale privata americana Crew Dragon di SpaceX.

Nel frattempo le sonde BepiColombo e Solar Orbiter continueranno il loro viaggio attraverso il Sistema Solare, per studiare, rispettivamente Mercurio e il Sole.

Al luglio, invece, lascerà il priprio incarico l'attuale direttore generale dell'Esa Jan Woerner, giunto al termine del suo mandato, che lascerà il posto per i prossimi 4 anni al successore, Josef Aschbacher, attuale direttore dei Programmi di osservazione della Terra dallo Spazio e capo dello stabilimento Esa-Esrin con sede a Frascati, in Italia.

Si parla di

Video popolari

Spazio, dal Vega-C al nuovo Direttore generale: il 2021 dell'Esa

Today è in caricamento