Sabato, 19 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spazio, intesa Asi-Padiglione Italia per l'Expo di Dubai

Evento di presentazione con Tabacci, Glisenti e @AstroSamantha

Roma, 13 mag. (askanews) - C'era anche @AstroSamantha, collegata da Houston dove si sta addestrando per il ritorno nello Spazio, all'evento di presentazione del protocollo d'Intesa tra l'Agenzia spaziale italiana e il Padiglione Italia per l'Expo di Dubai.

All'esposizione universale negli Emirati Arabi Uniti, dal primo ottobre 2021 al 31 marzo 2022, lo Spazio sarà uno dei temi dominanti, con un'intera settimana, dal 17 al 23 ottobre, dedicata alla Space economy e a tutte le sue ricadute sulla vita di tutti noi in campo tecnologico, scientifico, ambientale e anche sanitario, come ha sottolineato il Commissario generale per Expo, Paolo Glisenti.

"Questi temi sono trasversali - ha detto Glisenti - e se ne parlerà non solo nella settimana dedicata allo Spazio ma in tutti i 6 mesi, perché entrano in tutte le tematizzazioni: scienze della vita, agricoltura, alimentazione, sicurezza, connettività quindi l'economia dello Spazio attraverserà tutti i 6 mesi; un'escursione costante di questa evoluzione della cultura dell'innovazione. Oggi, l'economia dello Spazio spinge come nessun altro".

"Lo Spazio unisce le Persone" è il claim scelto dall'Asi per l'evento al quale, oltre al presidente dell'Asi, Giorgio Saccoccia e al Commissario Glisenti, erano presenti anche il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Spazio, Bruno Tabacci e, come anticipato, Samantha Cristoforetti.

"Stiamo 'transizionando' - ha spiegato l'astronauta - da un'Era in cui era tutto in mano pubblica a questo futuro che chiamiamo 'commercializzazione' dove la visione è quella, secondo me molto bella e interessante, secondo la quale lo Spazio in orbita bassa lo abbiamo conquistato e la fase pionieristica gestita dalle agenzie spaziali pubbliche ha raggiunta un suo livello di maturazione e possiamo passare a questa fase di transizione dove ci sono dei terzi privati che hanno anche un approccio di business che si appropriano di questo spazio. La vedo un po' come una normalizzazione dell'orbita bassa che diventa uno spazio di attività sociali, culturali ed economiche sempre più parte della nostra quotidianità".

Proprio le aziende italiane protagoniste nel settore della Space economy saranno al centro delle iniziative supportate dall'Asi a Expo Dubai. A partire da Leonardo che, tra le altre cose, porterà negli Emirati anche la trivella di Exomars 2022 con cui l'Esa cercherà tracce di vita su Marte.

Tanti - più in generale - i temi in agenda. Particolare attenzione sarà data al monitoraggio del nostro pianeta con la costellazione satellitare COSMO-SkyMed e al satellite iperspettrale PRISMA, così come al tema, di stretta attualità, dei detriti spaziali, coem ha confermato Tabacci.

"Nel Pnrr - ha sottolinato al proposito Tabacci ad askanews - c'è proprio un capitolo finalizzato a fornire la manutenzione in orbita di satelliti e infastrutture, a localizzare e raggiungere oggetti orbitanti, a eseguire interventi su di essi manipolandoli o rimuovendoli. Quindi è chiaro che investire su quello vuol dire avere quell'idea del rispetto dello Spazio che mi auguro diventi un dominio comune".

Si parla di

Video popolari

Spazio, intesa Asi-Padiglione Italia per l'Expo di Dubai

Today è in caricamento