Mercoledì, 14 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spazio, la Soyuz Ms-16 con 3 uomini a bordo lanciata verso l'Iss

Sulla navetta l'americano Cassidy e i russi Ivanishin e Vagner

Baikonur, 9 apr. (askanews) - La pandemia di Covid-19 non ferma la conquista dello Spazio. Con un lancio perfetto dal cosmodromo russo di Baikonur, in Kazakhstan è partita la navetta Soyuz MS-16 diretta alla Stazione spaziale internazionale.

A bordo l'equipaggio della Expedition 63 composto dall'astronauta americano della Nasa Chris Cassidy e i cosmonauti russi della Roscosmos, Anatoly Ivanishin e Ivan Vagner che per almeno 6 mesi saranno gli unici terrestri davvero al sicuro dalla pandemia, isolati fuori dal pianeta.

Ad attenderli a bordo della Iss, il russo Oleg Skripochka di Roscosmos che ha rilevato il comando da Luca Parmitano il 5 febbraio 2020 e gli americani Andrew Morgan e Jessica Meir pronti a tornare sulla Terra il 17 aprile.

Cassidy, Ivanishin e Vagner avranno l'onore di ricevere sulla Iss gli astronauti Nasa Bob Behnken e Doug Hurley della missione SpaceX Demo-2 della NASA, il cui lancio - primo volo spaziale umano dal territorio americano dal pensionamento degli Shuttle nel 2011 - è previsto entro la fine di maggio 2020.

Una curiosità: Chris Cassidy ex Navy Seal della Marina americana e capo dell'ufficio astronauti della Nasa tra il 2015 e il 2017, nel 2013 è stato compagno d'equipaggio sull'Iss dell'astronauta italiano dell'Esa Luca Parmitano che accolse sulla base orbitante radendosi a zero i capelli come lui per celebrare il suo primo volo spaziale.

Si parla di

Video popolari

Spazio, la Soyuz Ms-16 con 3 uomini a bordo lanciata verso l'Iss

Today è in caricamento