Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spazio, lanciato il razzo italiano Vega: a bordo 53 satelliti

La missione Esa-Asi con SSMS rivoluziona la space economy

 

Milano, 3 set. (askanews) - Il razzo Vega è tornato nello Spazio. Missione compiuta per il lanciatore dell'Esa (Agenzia Spaziale Europea), costruito in Italia dall'Avio di Colleferro, alle porte di Roma, che ha inaugurato la riapertura della base di lancio di Kourou, in Guyana francese, dopo la chiusura per la pandemia ed è tornato finalmente in orbita dopo una lunga serie di rinvii a causa del maltempo e dopo la sospensione dei voli nel luglio 2019, a causa del fallimento della 15esima missione per una avaria.

Il lancio di Vega, il cui modello a grandezza naturale si può ammirare al Museo della Scienza e della tecnologia "Leonardo da Vinci" di Milano che dal 7 settembre tornerà a essere aperto tutti i giorni, è un grande orgoglio per l'Italia ha commentato il presidente dell'Asi (Agenzia spaziale italiana) Giorgio Saccoccia.

"Un lancio di successo che parla moltissimo italiano e ci rende ancora più orgogliosi. Vega è realizzato principalmente da industria italiana a bordo c'era un distributore dei satelliti che aumenta enormemente la flessibilità di lancio di Vega e che ha permesso di portare in orbita 53 satelliti provenienti da moltissismi clienti di nazionalità diversa".

A bordo di Vega, per la prima volta infatti c'era il nuovo sistema di distribuzione di satelliti dell'Esa che promette di rivoluzionare la space economy: SSMS (Small Spacecraft Mission Service), che ha portato in orbita 7 microsatelliti tra 15 e 150 kg e 46 CubeSats più piccoli destinati a varie applicazioni, tra cui l'osservazione della Terra, le telecomunicazioni, la scienza, la tecnologia e l'educazione. Fra questi un laboratorio per esperimenti in microgravità a controllo remoto, frutto di un accordo internazionale tra Italia e Israele.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento