Domenica, 28 Febbraio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Startup, Capello: il venture capital ha retto, fiducia nel 2021

Il ceo di LVenture: programma di Cdp crea interesse nel mercato

Milano, 27 nov. (askanews) - Il venture capital italiano ha retto nell'anno del Covid-19 e per il 2021 ci sono buone speranze perché nel new normal non si potrà fare a meno dell'innovazione digitale. "Il cigno nero qui non ha colpito", dice ad askanews Luigi Capello, amministratore delegato di LVenture Group. A supportare il venture capital nel 2020 è stata anche Cassa Depositi e Prestiti che ha messo un miliardo di euro nelle mani di Cdp Venture Capital-Fondo Nazionale Innovazione. Una svolta, spiega Capello.

"Nel passato c'erano stati tanti annunci però poi non c'era l'execution. Sapete tutti che nella vita quotidiana è importante l'annuncio ma è più importante la delivery di quello che viene annunciato. Il programma Cdp sta incominciando a essere deliverato e sicuramente tutto questo sta creando interesse nel mercato: non è solo Cdp, ci sono tutti gli altri coinvestitori e stakeholder che investono. Fondazioni che sono attratte e supportate da Cdp diventano soldi a leva rispetto a quelli messi. Per cui sono estremamente fiducioso sia sulla fine dell'anno che sul 2021".

LVenture ha lanciato a novembre sei nuove startup che hanno concluso il programma di accelerazione di Luiss EnLabs e sono pronte ad affrontare il mercato. Non ci sono solo i finanziamenti però, mette in guardia Capello che chiama a raccolta le imprese italiane.

"Le corporate cercano sempre più innovazione ed è una innovazione profonda. Si parla di acquisire tecnologie e startup. Questo è molto importante e credo che debba andare in parallelo con i soldi: i soldi non risolvono tutto, il mondo delle corporate e dell'industria, della piccola e media impresa capisca l'importanza dell'innovazione e scenda in campo in maniera industriale".

Nel futuro dell'innovazione italiana grande attenzione sull'ambiente e la sostenibilità. "Il settore sul quale puntare l'anno prossimo è il green tech. Vogliamo fare una grande scommessa, è un settore incredibile con mille sfaccettature. Secondo noi anche il green ha bisogno del digitale che possa aiutare uno sviluppo molto molto importante".

Si parla di

Video popolari

Startup, Capello: il venture capital ha retto, fiducia nel 2021

Today è in caricamento