Martedì, 20 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stati generali economia, scontro tra governo e Confindustria

Bonomi: subito soldi alle imprese, Conte: nessun pregiudizio

Milano, 18 giu. (askanews) - Scontro tra Confindustria e governo dopo la discussione agli

stati generali dell'Economia, in corso a Villa Pamphilj a Roma per progettare il rilancio dell'Italia dopo la pandemia di Covid-19.

Il nuovo numero uno di Viale dell'Astronomia, Carlo Bonomi, ha chiesto al premier Conte una risposta rapida e concreta in sostegno delle imprese italiane, messe in ginocchio dal lockdown.

"Un immediato rispetto - ha scritto su Twitter - per la sentenza della magistratura che impone la restituzione di 3,4 miliardi di euro di accise sull'energia, impropriamente pagate dalle imprese e trattenute dallo Stato".

L impegno contro una nuova recessione - ha aggiunto Bonomi - può avere successo solo se non nascondiamo colpe ed errori commessi da tutti negli ultimi 25 anni.

Pronta la replica del premier, Giuseppe Conte che ha parlato comunque di "confronto interessante in un clima molto proficuo".

"Mi sembra che il mondo imprenditoriale ci sia - ha detto - abbiamo sottolineato come il Governo non abbia nessun pregiudizio ideologico né pratico sul sostegno alle imprese.

Negli ultimi vent'anni non siamo cresciuti affatto in produttività. Pil e produttività sono i due indici che ci hanno visto penalizzati a livello europeo".

Si parla di

Video popolari

Stati generali economia, scontro tra governo e Confindustria

Today è in caricamento