rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022

Studenti in piazza a Milano: no all'alternanza scuola-lavoro

Circa un migliaio sfilano per le vie del centro

Milano, 18 feb. (askanews) - Circa un migliaio di studenti, partiti da largo Cairoli e diretti in piazza Fontana, stanno attraversando il centro di Milano questa mattina in corteo "contro il vostro modello di scuola, riprendiamoci il presente e occupiamoci del futuro", e ricordando il 18enne Lorenzo Parelli e il 16enne Giuseppe Lenoci morti durante un tirocinio in azienda.

Il corteo, che rientra nell'ambito della mobilitazione nazionale organizzata dai collettivi studenteschi in tutta Italia, sta sfilando in modo assolutamente pacifico, con slogan contro il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi, contro "la scuola dei padroni che impiega gratuitamente gli studenti nelle aziende" e contro il rischio imminente di guerra tra Russia e Ucraina, come ricorda il grande striscione esibito dagli studenti "make school, not war". Prosegue dunque la protesta degli studenti che in questi mesi hanno organizzato assemblee, presidi, autogestioni, cortei e occupazioni degli istituti superiori della città.

Durante la manifestazione, in piazza Tommaso Edison c'è stato un blitz simbolico alla sede di Unicredit dove sono stati lanciati un paio di palloncini con vernice rossa sul muro esterno e incollati dei volantini con su scritto "Unicredit ha investito 5,5 miliardi nelle armi" e "1,71 miliardi di euro all'anno nei combustibili fossili". La stessa contestazione si è ripetuta, per i medesimi motivi, poco dopo presso la JP Morgan in via Cordusio angolo via Armorari.

Alp

Si parla di

Video popolari

Studenti in piazza a Milano: no all'alternanza scuola-lavoro

Today è in caricamento