rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022

Tamponi Covid, le misure a Roma per alleviare i disagi

Percorsi separati per chi si ricovera, potenziamenti ulteriori

Roma, 18 ago. (askanews) - "Noi vogliamo cercare di sdoppiare i percorsi per separare le persone che hanno l'esigenza di rientro dai paesi a rischio da quelle che sono le esigenze programmate, da una parte per suddividere il lavoro, e poi per tutelare chi deve fare il tampone per le preospedalizzioni, tutte le persone che devono ricoverarsi, o le partorienti che non possono fare file prolungate". A parlare è Enrico Di Rosa, direttore servizio d'igiene e sanità pubblica della Asl Roma 1, intervistato al drive-in di Santa Maria della Pietà.

"Noi qui possiamo fare al giorno 5-600 tamponi col potenziamento, avendone fatti 400 in condizioni ordinarie", aggiunge. In generale, oltre alla situazione nel nosocomio a nord della capitale, Di Rossa osserva che "considerando che in tutta la regione Lazio ci sono 18 drive-in, con l'ampliamento delle fasce orarie di copertura e l'ampliamento del personale dovrebbero consentire di soddisfare la domanda. Certo se ci saranno afflussi ancora superiori a quelli dei giorni scorsi un po' di fila sarà inevitabile".

Si parla di

Video popolari

Tamponi Covid, le misure a Roma per alleviare i disagi

Today è in caricamento