Giovedì, 5 Agosto 2021

Tornati in italia gli ultimi militari italiani dall'Afghanistan

Conclusa la missione, Guerini: ricordiamo vittime e feriti

Pisa, 30 giu. (askanews) - La bandiera italiana ha definitivamente lasciato l'Afghanistan. Con questo atto formale e con il rientro in Patria, in piena sicurezza, dei nostri ultimi soldati, è ufficialmente terminata la missione italiana nel Paese mediorientale, durata 20 anni.

Il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, nel ricordare con commozione i 723 feriti e le 53 vittime tra i nostri connazionali impiegati in Afghanistan, ha ribadito - come già ricordato l'8 giugno, proprio a Herat - che nonostante il ritiro delle truppe non verrà meno l'impegno della comunità internazionale, Italia in primis, per l'Afghanistan che continuerà in altre forme, a partire dal rafforzamento della cooperazione allo sviluppo e al sostegno alle istituzioni repubblicane afgane.

L'ultimo scaglione di militari italiani è arrivato da Herat martedì 29 giugno all'aeroporto militare di Pisa a bordo di un C-130J dell'Aeronautica militare. Tra loro anche il generale di Brigata, Beniamino Vergori, comandante del contingente..

In 20 anni sono oltre 50mila i militari italiani di tutte le Forze armate che si sono avvicendati in Afghanistan per portare stabilizzazione e pace nel Paese.

L'attuale missione Resolute Support era subentrata dal primo gennaio 2015 alla missione ISAF e ha avuto come focus la formazione, la consulenza e l'assistenza alle istituzioni e alle forze di sicurezza a livello ministeriale, istituzionale e operativo.

Si parla di

Video popolari

Tornati in italia gli ultimi militari italiani dall'Afghanistan

Today è in caricamento