rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022

Tragedia della funivia, fermati il gestore e due dipendenti

Ipotesi a loro carico è rimozione dolosa dei sistemi di sicurezza

Roma, 26 mag. (askanews) - Svolta nella notte nelle indagini sulla tragedia della funivia Stresa-Mottarone in cui sono morte 14 persone e un bambino di 5 anni è rimasto gravemente ferito.

Dopo lunghi interrogatori sono stati fermati per gravi indizi di colpevolezza Luigi Nerini, titolare dell'impresa che gestisce la funivia e due dipendenti. L'ipotesi a loro carico è di rimozione dolosa dei sistemi di sicurezza: non sarebbe stato rimosso il cosiddetto forchettone usato in caso di prove tecniche che, se inserito, disattiva il sistema frenante. Il fermo è stato disposto dalla procuratrice della Repubblica di Verbania, Olimpia Bossi, dopo un'attenta perizia della funivia precipitata e dopo lunghi interrogatori di tecnici e dipendenti dell'impianto.

Si parla di

Video popolari

Tragedia della funivia, fermati il gestore e due dipendenti

Today è in caricamento