Domenica, 11 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Truffa a centinaia di fan di Vasco, clonato sito ticket concerti

Avevano acquistato biglietti del tour 2018, sei gli indagati

Roma, 6 giu. (askanews) - Hanno truffato centinaia di fan che avevano acquistato i biglietti del tour 2018 di Vasco Rossi su un sito di ticket on line clonato. La polizia ha scovato un sodalizio di cyber criminali che avevano venduto illegalmente biglietti per il tour "Non stop live 2018" del rocker. I delitti contestati agli indagati - che ad oggi sono sei - sono l'associazione per delinquere, sostituzione di persona, turbativa della libertà dell'industria e del commercio, contraffazione del marchio, indebito utilizzo di carte di credito e truffa continuata.

Sono circa 1400 le vittime che, indotte in errore dalla denominazione dei siti, hanno creduto di trovarsi sul sito ufficiale gestito dalla Best Union Company S.p.A., società bolognese titolare del sito internet vivaticket.it, quando hanno effettuato il pagamento del ticket. Il giorno del concerto, avendo nel frattempo ricevuto, tramite corriere, il "qrcode" da presentare in biglietteria per il ritiro, realizzavano, con loro grande delusione, che presso i varchi non vi era alcuna biglietteria e che il codice in loro possesso non era valido.

La Best Union Company S.p.A., unica società autorizzata a vendere i biglietti per il concerto dell'artista di Zocca, a seguito delle centinaia di segnalazioni di utenti truffati, ha denunciato quanto accaduto alla Polizia Postale e delle Comunicazioni di Bologna che ha avviato una complessa attività di indagine a seguito della quale gli investigatori hanno successivamente individuato otto siti "cloni", creati ad hoc per richiamare l'aspetto grafico di quello ufficiale, sui quali era stato illecitamente pubblicizzato il marchio registrato "Vivaticket".

Il numero delle vittime, l'importo corrisposto per i biglietti, l'ammontare delle somme movimentate tra i complici della truffa, fanno ritenere che i proventi delittuosi per la sola frode dei falsi accessi ai concerti del tour "Non stop live 2018" si attestino su una cifra superiore ai 500.000 euro.

Si parla di

Video popolari

Truffa a centinaia di fan di Vasco, clonato sito ticket concerti

Today è in caricamento