rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024

Ucraina, Kiev e altre città al buio dopo attacchi alle centrali

Limiti ai consumi di elettricità in molte regioni

Roma, 7 giu. (askanews) - Kiev al buio, ma non solo la capitale Ucraina; ci sono state nuove interruzioni di corrente in tutto il territorio, dopo che gli ultimi attacchi russi hanno danneggiato gravemente le centrali elettriche e causato una carenza di elettricità.

Negli ultimi mesi la Russia ha lanciato una nuova campagna di bombardamenti contro le centrali termiche e idroelettriche del Paese, distruggendo, secondo gli esperti, metà della sua capacità di produzione elettrica.

"Sono in vigore limiti al consumo di elettricità in tutte le regioni", si legge in un comunicato della società energetica nazionale Ukrenergo, riportato da France presse. Per compensare le perdite, l'Ucraina sta importando elettricità da diversi paesi vicini, ma "a causa dell'entità dei danni, queste misure non sono sufficienti a bilanciare il sistema", ha lamentato la società.

A Kiev, dove alcuni impianti d'illuminazione pubblica e semafori sono stati spenti, con interi quartieri al buio, i limiti di consumo fissati coprono solo il 75% del fabbisogno di elettricità, secondo le autorità municipali.

Si parla di

Video popolari

Today è in caricamento