rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024

Ucraina, un anno di guerra: il film della Croce rossa italiana

"Respiro d'inverno" è un viaggio nei luoghi del conflitto

Kiev, 23 feb. (askanews) - Il 24 febbraio 2022, alle 5.05 locali, le truppe russe attaccavano l'Ucraina per una sedicente "operazione speciale dei de-nazificazione", dando inizio a una guerra alle porte dell'Europa che nessuno avrebbe mai immaginato potesse iniziare.

Una guerra che, dopo un anno di combattimenti e migliaia di morti su entrambi i fronti, pare essere ancora lontana da una soluzione pacifica.

Sin dall'inizio, la Croce Rossa Italiana è stata al fianco delle comunità colpite e, in occasione dell'anniversario del primo attacco, ha voluto raccontare il dramma nel documentario "Respiro d'inverno" di Annalisa Ausilio ed Emiliano Albensi, attraverso un viaggio nei luoghi del conflitto e le testimonianze dei volontari e dei cittadini - anche italiani - che da 365 giorni vivono nel terrore.

Accanto al personale e agli aiuti messi a disposizione dall'Italia tramite la Protezione Civile e il Ministero della Difesa, la Croce Rossa Italiana ha inviato in Ucraina 3.500 tonnellate di aiuti umanitari e 27 ambulanze utilizzate anche come cliniche mobili. Inoltre ha supportato l'evacuazione di 245 persone fragili in 3 missioni d'evacuazione a Leopoli e la costruzione di 120 alloggi per gli sfollati.

Si parla di

Video popolari

Ucraina, un anno di guerra: il film della Croce rossa italiana

Today è in caricamento