Domenica, 14 Luglio 2024

Ue, Meloni: mai soldi per un'Italia trasformata in campo profughi

Nelle comunicazioni alla Camera la solidarietà alla tragedia in Grecia

Roma, 28 giu. (askanews) - "Tema centrale soprattutto grazie all'impegno italiano sarà quello delle migrazioni. Sul punto voglio innanzitutto unirmi al cordoglio per la recente tragedia avvenuta al largo delle coste greche, rinnovando a nome del governo la

vicinanza ai familiari delle vittime e confermo l'impegno in ogni sede a stroncare il disumano traffico di esseri umani che

continua a mietere vittime nel Mediterraneo": lo ha detto la presidente del Consiglio Giorgia Meloni, nelle comunicazioni alla Camera in vista del Consiglio Ue del 29 e 30 giugno a Bruxelles.

"Una civiltà come la nostra non può lasciare agli schiavisti del 21esimo secolo, trafficanti senza scrupoli che lucrano sulle vite umane il potere di decidere chi entra e chi no in Europa. L'immigrazione irregolare di massa non ha niente di umano e di solidale", ha aggiunto.

"Proponevano che gli stati che dovessero rifiutare i ricollocamenti dei migranti pagassero quelli che dovevano ricollocare i migranti. Ma io non avrei mai accettato di essere pagata per trasformare l'Italia nel campo profughi d'Europa. Quello che abbiamo chiesto e ottenuto" dalla Ue "è che le risorse alimentino un fondo per difendere i confini esteri, non per gestire l'immigrazione illegale ma per contrastarla".

Si parla di

Video popolari

Today è in caricamento