rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022

Ultimo tango a Bruxelles rischia di diventare una Brexit no deal

Da entrambe le parti previsioni sempre più pessimiste

Bruxelles, 11 dic. (askanews) - Un esile accordo commerciale dell'ultimo minuto sulla Brexit è meglio di nessun accordo, poichè fornirebbe almeno una base su cui costruire accordi successivi. Così the Economist mentre il primo ministro britannico Boris Johnson afferma che ci sono "forti possibilità di un "no deal" per l'uscita di Londra dall'Unione Europea. A quanto pare la difficoltà maggiore riguarda la cosiddetta parità di condizioni, e non l'accesso alle acque britanniche per la pesca, questione più volte sottolineata da Johnson.

Il Consiglio europeo in corso a Bruxelles ha ascoltato stamattina la relazione della presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, sullo stato dei negoziati sulle relazioni future con il Regno Unito dopo la Brexit.

Successivamente, c'è stata una breve discussione di un decina di minuti fra i capi di Stato e di governo, che una fonte europea qualificata a Bruxelles ha riassunto in questi termini: la situazione è difficile, permangono gli ostacoli principali; la probabilità di un "no-deal" è superiore a quella di un accordo; i negoziati riprendono oggi, e resta da vedere se entro domenica è possibile una intesa.

Si parla di

Video popolari

Ultimo tango a Bruxelles rischia di diventare una Brexit no deal

Today è in caricamento