Mercoledì, 3 Marzo 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Unhcr: "Corridoi universitari, istruzione preziosa per rifugiati"

Cardoletti: Un progetto per costruire il futuro con dignità

Roma, 21 ott. (askanews) - Entro il 2030 l'UNHCR si pone l'obiettivo di raggiungere un tasso di iscrizione del 15% a programmi di istruzione superiore per i rifugiati in paesi d'accoglienza e paesi terzi anche attraverso l'ampliamento di vie di accesso sicure che tengano in considerazione i bisogni specifici e le legittime aspirazioni dei rifugiati di costruire il loro futuro in dignità.

Un obiettivo che l'UNHCR vuole raggiungere anche attraverso il progetto University Corridors for Refugees, i "corridoi universitari". Come spiega ad askanews la Rappresentante UNHCR per l'Italia, San Marino e Santa Sede, Chiara Cardoletti: "I corridoi universitari sono una bellissima iniziativa che giova ai rifugiati che sono riusciti ad ottenere dei titoli di studio e buoni voti nel paese di asilo. Viene data loro la possibilità di arrivare in Italia, in maniera sicura e poi essere seguiti qui in Italia attraverso la società civile e le Università. Si è partiti con due Università, ora siamo arrivati a 15 Università. Un progresso importante in un breve periodo di tempo per il quale dobbiamo ringraziare il governo, la Caritas, la Chiesa Valdese e tutte le organizzazioni che fanno parte di questo bellissimo progetto e che vorremmo vedere ampliato il più possibile per offrire a tutti i giovani la possibilità di studiare in Italia, che si è dimostrato un Paese molto generoso con impegno".

Si parla di

Video popolari

Unhcr: "Corridoi universitari, istruzione preziosa per rifugiati"

Today è in caricamento